Miami: all’aeroporto arrivano i primi cani anti-Covid

·1 minuto per la lettura
A dog that has been trained to sniff out the coronavirus disease (COVID-19), screens a sweat sample at Chulalongkorn University, in Bangkok, Thailand May 21, 2021. REUTERS/Jorge Silva     TPX IMAGES OF THE DAY
A dog that has been trained to sniff out the coronavirus disease (COVID-19), screens a sweat sample at Chulalongkorn University, in Bangkok, Thailand May 21, 2021. REUTERS/Jorge Silva TPX IMAGES OF THE DAY

I primi due cani addestrati a riconoscere il Covid sono entrati in servizio all'aeroporto di Miami. Si tratta – come marcano i media americani - del primo progetto pilota che impiega gli amici a quattro zampe nella lotta al virus.

Secondo uno studio della Florida International University, i cani possono individuare la presenza del Covid con un tasso di accuratezza che va dal 96% al 99%. Il tasso di precisione di Cobra, una femmina di Malinois belga, è stato del 99,4%, e quello di One Betta, un pastore olandese, del 98,1%.

Durante l’esperimento, che è partito in uno degli scali più trafficati degli Usa, Cobra e One Betta annuseranno le mascherine dei dipendenti che passano attraverso un checkpoint. I cani rilevano il virus nel sudore, nel respiro e negli odori dovuti ai cambiamenti metabolici che il Covid provoca nel corpo umano.

Se i cani fiutano qualcosa, all'individuo viene chiesto di fare immediatamente un test rapido.

GUARDA ANCHE: Contro il Covid-19 nei posti affollati: gli scienziati pensano ai cani addestrati

GUARDA ANCHE: Vaccino e Covid, cosa fare se ti ammali dopo la prima dose?

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli