Miami, uccide la nipote 21enne: avevano una relazione segreta

miami omicidio

Ha ucciso la nipote per gelosia. Adesso è in carcere Stephen Myers: il 44enne di Miami è stato giudicato un soggetto pericoloso. L’uomo intratteneva una relazione segreta con sua nipote, Winnie Mendoza, che il prossimo 25 agosto 2019 avrebbe compiuto 22 anni. L’ha uccisa a colpi d’arma da fuoco, poi ha confessato tutto a sua moglie e madre dei suoi figli: ha provato a scappare ma è stato fermato dalla polizia. L’accaduto, venerdì 26 luglio 2019 a Miami.

Miami, uccide la nipote: erano amanti

Winnie Mendoza, la figlia del fratello di sua moglie, lo aveva lasciato dopo una relazione segreta durata ben 2 anni. L’intera famiglia della vittima (e dell’assassino) è sotto choc: nessuno avrebbe mai sospettato che tra i due ci fosse un rapporto amoroso. Lo scorso venerdì 26 luglio 2019 Stephens aveva seguito la ragazza sotto la sua abitazione per chiederle con chi avesse trascorso la notte. Il litigio. Poi, accecato dalla rabbia e dalla gelosia, i colpi d’arma da fuoco che è stata poi rinvenuta accanto al corpo della ragazza privo di vita.

A dare l’allarme sono stati i vicini di casa della vittima, la 21enne Winnie Mendoza, dopo aver sentito gli spari. Tempestivi i soccorsi ma ormai per la ragazza non c’è stato più niente fa fare. E’ stata uccisa da suo zio con il quale intratteneva una relazione amorosa da 2 anni. La ragazza aveva messo un punto alla liason segreta scatenando la rabbia e la gelosia di quell’uomo che non ha esitato a premere (più volte) il grilletto contro sua nipote.