Michael Constantine morto a 94 anni: addio al patriarca Gus de Il mio grosso grasso matrimonio greco

·2 minuto per la lettura
michael constantine morto
michael constantine morto

L’attore Michael Constantine è morto all’età di 94 anni per cause naturali. Noto soprattutto per la sua interpretazione del patriarca Kostas “Gus” Portokalos nel film Il mio grasso grosso matrimonio greco, il suo decesso è avvenuto il 31 agosto ma è stato reso noto soltanto ora.

Michael Constantine morto

A dare la triste notizia sono state la la sua agente e la sua famiglia, le quali hanno annunciato che, dopo una lunga malattia, l’attore si è spento il 31 agosto nella sua casa in Pennsylvania. Famoso soprattutto per il ruolo di Gus Portokalos, il padre della famiglia greca nel film Il mio grosso grasso matrimonio greco, Constantine Joanides, questo il suo vero nome, nel 1970 aveva vinto un Emmy per la sitcom Room 222. Qui interpretava Seymour Kaufman, il preside stanco della Walt Whitman High di Los Angeles per il cui ruolo era stato nominato anche l’anno successivo.

Michael Constantine morto: il ruolo ne Il mio grasso matrimonio greco

Il primo episodio del film che ha reso l’artista celebre in tutto il mondo, uscito nel 2002 e diretto da Joel Zwick, ha incassato circa 330 milioni di euro. Queste le parole con cui l’attrice protagonista Nia Vardalos ha commentato la notizia della sua morte: “Michael Constantine, il papà della nostra famiglia-cast, è stato un regalo per la parola scritta e sempre un amico. Recitare con lui è arrivato con un impeto di amore e divertimento. Farò tesoro di quest’uomo che ha dato vita a Gus. Ci ha regalato tante risate e ora si merita riposo. Ti amiamo Michael“. La pellicola, prodotta da Tom Hanks, era ispirata ad aneddoti della vita privata dell’attrice protagonista, la quale ha sposato un americano nonostante la famiglia volesse per lei un marito di origini greche.

Michael Constantine morto: la carriera

La lunga carriera di Constantine ha avuto inizio ben prima de Il mio grosso grasso matrimonio greco. Tra i film più noti in cui ha preso parte figurano Le otto celle della morte”, “Rapporto a quattro” di George Cukor; “Come ti dirotto il jet” di Howard Morris, “Il viaggio dei dannati” di Stuart Rosenberg, “Il giurato” di Brian Gibson e “L’occhio del male” di Tom Hollande.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli