Michael Manley diventa presidente di ACEA per il 2020

redazione@motor1.com (Alberto Pellegrinetti)
Mike Manley

Il consiglio di amministrazione dell'associazione europea dei produttori automobilistici ha eletto Manley come nuovo presidente

A partire da gennaio 2020, Manley subentrerà a Carlos Tavares, presidente del consiglio di amministrazione del gruppo PSA, che è stato presidente dell'ACEA, l'European Automobilies Manufacturers Association, per due mandati consecutivi nel 2018 e nel 2019.

Le priorità dell'ACEA per il prossimo anno comprendono lo sviluppo di un percorso per il passaggio al trasporto su strada privo di emissioni, garantendo nel contempo la sostenibilità economica del settore automobilistico europeo.

Le ultime news su FCA

Le dichiarazioni

"In quanto settore, vogliamo assumere un ruolo guida nel trasformare la mobilità in un modo che metta al primo posto il consumatore, ma ci consenta anche di rimanere competitivi a livello globale", afferma Michael Manley.

Il ruolo

Il presidente dell'ACEA è eletto per un anno dai CEO delle aziende associate, che sono i 15 principali produttori di auto, furgoni, camion e autobus con sede in Europa.

Manley sta aiutando il presidente della Fiat Chrysler John Elkann in trattative con Tavares per finalizzare un accordo di fusione tra i due gruppi che creerebbero la quarta casa automobilistica più grande del mondo. FCA e PSA dovrebbero, infatti, firmare un accordo vincolante entro la fine dell'anno.

Sempre più carbon free

L'ACEA ha affermato che le sue priorità per il prossimo anno includono la definizione di un piano su come gestire la transizione verso il trasporto su strada a basso impatto rispetto alle emissioni di carbonio, garantendo al contempo la sostenibilità economica del settore automobilistico europeo.