Michela Murgia difende Luciana Littizzetto e attacca Matteo Salvini

michela murgia

Michela Murgia va nuovamente contro Salvini: già qualche mese fa, il confronto tra i curriculum vitae dei due, dopo che il leader del carroccio aveva definito la scrittrice sarda una “radical chic”, aveva avuto un forte impatto mediatico in rete. Ma adesso non si tratta di una questione personale: la Murgia attacca Salvini schierandosi dalla parte dell’attrice comica Luciana Littizzetto, dopo aver pubblicato un video messaggio di quest’ultima che si riferiva alla questione Open Arms.

Michela Murgia dalla parte della Littizzetto

Matteo Salvini ha polemizzato alcuni dei contenuti del video-messaggio tramite in quale la Littizzetto esprimeva solidarietà e vicinanza nei confronti dei migranti della ong spagnola Open Arms. Il vicepremier aveva commentato attraverso i suoi account ufficiali: «Quanti ne accoglierà a casa sua?». Michela Murgia è allora partita in quarta pubblicando un post su Twitter dopo che in tanti (tutti seguaci di Salvini) hanno iniziato ad attaccare la Littizzetto per via del suo stipendio, degli immobili di cui è proprietaria a Torino e altre questioni. «Madre affidataria, benefattrice di case famiglia, famiglia lei stessa per donne in difficoltà con figli a carico, Luciana Littizzetto può dare lezioni di accoglienza a chiunque. Salvini, disumano e codardo, può solo indicarla ai suoi cani come bersaglio. Lo schifo al potere». Questo il messaggio della Murgia.

Michela Murgia ha inoltre aggiunto che Salvini faccia il forte soltanto coi deboli e che Luciana Littizzetto avrebbe avuto il coraggio di andargli contro. L’attrice comica per ora non ha risposto.