Michele Bravi per una giornata alla ricerca dei cetacei

·2 minuto per la lettura
featured 1293125
featured 1293125

Milano, 22 apr. (askanews) – Michele Bravi si unisce a National Geographic per una straordinaria giornata in mare al largo della costa savonese, nel rinomato Santuario dei Cetacei, per vivere in prima persona le emozioni raccontante nella nuovissima serie originale Disney+ I Segreti delle Balene, disponibile da oggi 22 aprile sulla piattaforma di streaming, e che farà immergere gli spettatori nell’affascinante vita di questi mammiferi.

Per celebrare la Giornata della Terra, il giovane cantautore ha vissuto in prima persona una meravigliosa avventura per scoprire da vicino l’incantevole mondo dei cetacei e delle loro straordinarie capacità e peculiarità. Esemplari affascinanti la cui sopravvivenza è messa in pericolo da fattori come l’inquinamento dei mari, il riscaldamento globale e l’azione dell’uomo. Ad accompagnare Michele Bravi in questo viaggio, Arianna Mancuso, National Geographic Explorer e biologa marina e i ricercatori dell’associazione Menkab: il respiro del mare che opera a sostegno delle attività di ricerca scientifica e di educazione ambientale.

“Le balene sono a tutti gli effetti i veri cantautori dell’oceano, del nostro mare. Cantano per comunicare e per sedursi”, – spiega Michele Bravi – “Il loro modo di comunicare è anche molto simile alla musica pop: c’è una sorta di ritornello che si ripete nei suoni che emettono e dentro di essi è contenuta una biblioteca dei nostri suoni”.

Con l’acclamato Explorer e fotografo di National Geographic, Brian Skerry, I Segreti delle Balene si avventura in profondità nel mondo delle balene per testimoniarne le straordinarie capacità di comunicazione e le intricate strutture sociali, raccontando la vita e l’amore dalla loro prospettiva. La serie mostra questi esemplari mentre stringono amicizie per tutta la vita, insegnano ai loro piccoli l’eredità del clan e le tradizioni e soffrono profondamente per la perdita dei loro cari. Girato nel corso di 3 anni in 24 località del mondo, questo viaggio epico insegna come le balene siano molto più complesse e simili a noi di quanto si sia mai immaginato. Una storia intima di cui in pochissimi hanno avuto la fortuna di essere testimoni… fino ad ora.