Michele Merlo: le ultime canzoni prima della tragica scomparsa

·1 minuto per la lettura
michele merlo
michele merlo

Michele Merlo, in arte Mike Bird, artisticamente nato ad Amici di Maria De Filippi, aveva un talento straordinario. Venuto a mancare poche ore fa a causa di una leucemia fulminante a soli 28 anni, il giovane artista è riuscito a conquistare il pubblico con la sua chitarra e le sue canzoni.

Nel corso della sua carriera, Michele ha realizzato due album: Cinemaboy nel 2017 e Cuori stupidi nel 2019. In passato aveva raccontato che il suo stile è stato influenzato da The Weekend, i Kings of Leons e gli Artic Monkeys. Salito su palchi importanti e aprendo concerti di Foals e The Neighbourhood, con il tempo il suo stile musicale è cambiato parecchio, passando dalle atmosfere tipiche degli anni 80 al synth pop da lui tanto amato.

Michele Merlo vivrà nelle sue canzoni

Tale carriera si è tuttavia spezzata troppo presto, ma Mike Bird resterà nel cuore dei suoi tanti fan grazie alle canzoni che ha composto con amore e impegno. Ricordiamo ad esempio tra i suoi emozionanti brani “Non mi manchi più”, “Cuori stupidi”, “Vorrei proteggerti dal mondo”, “Credici sempre” e “Closer”, l’inedito che conquistò il pubblicò di Amici nella sedicesima edizione a cui prese parte.

Il synth pop e la dance dei brani più recenti di Michele hanno fatto innamorare moltissime persone, come “Teenage Dream”, dove è chiara l’influenza di The Weeknd e Neighbourhood. Il brano che ha avuto maggiori ascolti su Spotify è tuttavia “Mary” dell’album Cinemaboy. In queste ultime ore, inoltre, moltissimi ammiratori stanno riascoltando con grande malinconia il pezzo “Non mi manchi” dell’album Cuori stupidi.