Michele Placido: “Sbagliato colpire gli artisti russi, cinesi…”

featured 1615335
featured 1615335

Roma, 31 mag. (askanews) – “Dopo avere a lungo riflettuto penso che non sia giusto colpire gli artisti, russi, cinesi, congolesi, persiani. Gli artisti agiscono per istinto, per mostrare il pensiero più bello che ha l’uomo, la poesia, la pittura”. Lo ha dichiarato il celebre attore e regista Michele Placido, a margine dell’Innovation Summit, evento Deloitte che si è svolto al Teatro Argentina a Roma, dove è intervenuto per presentare il cortometraggio “Presto sarà domani” che ha diretto, con protagonisti Riccardo Scamarcio, Carolina Crescentini, Daniela Scarlatti, Michelangelo Placido, Liliana Mele, Melanie Meu, Paolo Gattini e le musiche del premio Oscar Nicola Piovani.

“Come noi non abbiamo vietato agli artisti americani, quando gli americani erano in Iraq, abbiamo proiettato i loro film ugualmente. È una questione che gli artisti devono stare al di sopra della parti, secondo me, lo diceva anche Pirandello”, ha aggiunto.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli