Michele Zarrillo e l’infarto: “Ho rischiato di morire”

MicheleZarrillomalore

La vita di Michele Zarrillo è cambiata per sempre dal 5 giugno 2013, quando il cantante fu tragicamente colpito da un infarto mentre si trovava in casa sua: oggi il peggio sarebbe passato, ma la vita del cantautore sarebbe diventata un’altra.

Michele Zarrillo: l’infarto

Nel 2013 il cantante romano Michele Zarrillo ha avuto un infarto che lo ha costretto per molto tempo a stare lontano dalle scene. Il cantante ha rivelato che per fortuna, al momento del malore, non si sarebbe trovato solo in casa e che per questo, una volta allertati i soccorsi, un’ambulanza lo avrebbe trasportato nel più vicino ospedale in soli 7 minuti, salvandogli la vita.

Il dramma seguito a quel periodo Zarrillo è riuscito a superarlo grazie alla sua famiglia: la sua compagna Anna Rita ed i suoi figli, Valentina, Luca ed Alice. Nonostante la paura e i 5 stent cardiaci che gli sarebbero stati impiantati per rimediare al suo malore, oggi Zarrillo condurrebbe una vita piuttosto normale e ovviamente starebbe seguendo una dieta sana ed equilibrata.

A proposito delle sue più grandi paure riguardo al malore da cui è stato colpito, il musicista ha confessato che l’unica sarebbe stata quella di lasciar soli i suoi figli:“Il pensiero che sarebbero potuti crescere senza un padre mi ha dato la forza di guarire. E poi sono stato davvero miracolato: una parte del mio cuore aveva smesso di battere e solo in rarissimi casi, dopo un infarto come il mio, riprende la motilità”, ha confessato, ripercorrendo i tragici momenti legati all’infarto che lo ha colpito.