De Micheli: proviamo a rappresentare piazza no-Lega a Bologna

Pat

Bologna, 15 nov. (askanews) - "In Emilia non viene nessuno a fare il conquistatore o a colonizzarci". Lo ha detto il ministro delle Infrastrutture, Paola De Micheli, a margine della convention Pd "Gli anni 20 del 2000. Tutta un'altra storia", commentando la reazione dei bolognesi che sono andati in Piazza Maggiore come contro-manifestazione alla Lega con Matteo Salvini al Pala Dozza: "Era la piazza delle persone che noi stiamo provando a rappresentare".

"Io mi concentro molto sull'Emilia da emiliana - ha detto De Micheli -. Credo che la piazza di ieri sera sia stata una straordinaria risposta a chi racconta di voler conquistare una terra nella quale gli uomini e le donne, con il sudore della loro fronte, hanno organizzato la vita privata e pubblica di questa regione in maniera efficiente, in modo da dare lavoro e lavoro di qualità".

"Noi - ha aggiunto - affrontiamo queste elezioni con molta umiltà, sapendo che dobbiamo migliorare, dobbiamo fare di più e dobbiamo rispondere anche a delle situazioni difficili che si sono create. Ma abbiamo anche l'orgoglio di sapere che qui non viene nessuno a fare il conquistatore o a colonizzarci".

"Quella di ieri sera era la piazza delle persone che noi stiamo provando, con tutti i nostri limiti ma anche con il nostro orgoglio, a rappresentare" ha concluso De Micheli.