Microsoft: hacker iraniani contro un candidato presidenziale Usa

A24/Pca

New York, 4 ott. (askanews) - Microsoft ha annunciato di aver scoperto che un gruppo iraniano ha cercato di hackerare 241 account di posta elettronica, tra cui quelli di "una campagna presidenziale statunitense, di attuali ed ex funzionari governativi statunitensi, di giornalisti che si occupano di politica e di importanti cittadini iraniani che vivono al di fuori dell'Iran". Di questi account, sono quattro quelli che sono stati compromessi, nessuno dei quali associato ai funzionari o al candidato statunitensi.

Microsoft, nel post pubblicato sul suo blog, ha ricordato l'importanza di restare "vigili" sugli attacchi informatici che cercano di minare i processi democratici.