Midterm, Biden: l’onda rossa gigante non c’è stata

featured 1669072
featured 1669072

Milano, 10 nov. (askanews) – E’ stata una buona giornata per l’America e per la democrazia. Il presidente degli Stati Uniti, Joe Biden, ha commentato così i risultati delle elezioni di Midterm che non hanno determinato un successo eclatante dei repubblicani, come era nelle previsioni di alcuni analisti.

“Anche se non sappiamo ancora tutti i risultati, almeno non li conosco ancora tutti, ecco cosa sappiamo: mentre la stampa e gli esperti prevedevano un’onda rossa gigante, questo non è successo”, ha dichiarato Biden.

Il Partito Repubblicano prenderà molto probabilmente il controllo della Camera, ma non con una maggioranza schiacciante. Per sapere le sorti del Senato invece bisognerà aspettare il ballottaggio in Georgia a dicembre. Un risultato positivo personale per il presidente nonostante tutte le critiche che gli sono state rivolte: la storia dimostra che è normale perdere il controllo delle Camere nelle elezioni di metà mandato, ed è invece raro riuscire a mantenerlo.

Ora l’attenzione di Biden sarà puntata sulla politica estera con l’incontro a Bali per il G20 la prossima settimana con il leader cinese Xi Jinping.

“Cerco competizione, non conflitto, e quindi quello che voglio fare con lui, quando ci parleremo, è capire che tipo di linee rosse dobbiamo rispettare, capire cosa crede che siano gli interessi nazionali essenziali della Cina, quelli che so essere gli interessi essenziali degli Stati Uniti, e determinare se sono in conflitto o meno tra loro e, in tal caso, capire come risolverli”.

Il presidente degli Stati Uniti ha inoltre dichiarato di aspettarsi che gli aiuti americani all’Ucraina continueranno senza interruzioni anche se la Camera sarà più repubblicana, in risposta a Kevin McCarthy, che poche settinmane fa aveva affermato che il Gop non avrebbe scritto un “assegno in bianco” per Kiev.