Mietta: "Non mi sono vaccinata per paura, ma non chiamatemi No vax"

·1 minuto per la lettura
Italian singer Mietta during the photocall of the television broadcast Dancing with the stars at Rai Foro Italico Auditorium. Rome (Italy), October 14th, 2021 (Photo by Massimo Insabato/Archivio Massimo Insabato/Mondadori Portfolio via Getty Images) (Photo: Mondadori Portfolio via Mondadori Portfolio via Getty Im)
Italian singer Mietta during the photocall of the television broadcast Dancing with the stars at Rai Foro Italico Auditorium. Rome (Italy), October 14th, 2021 (Photo by Massimo Insabato/Archivio Massimo Insabato/Mondadori Portfolio via Getty Images) (Photo: Mondadori Portfolio via Mondadori Portfolio via Getty Im)

“Per anni non ho mai preso medicine neanche per il mal di testa, ho sempre fatto fatica ad avvicinarmi ai farmaci perché ho sofferto di attacchi di panico. Ho un sacco di allergie e da ragazza ho avuto anche uno shock anafilattico”. Mietta spiega a Verissimo i motivi per i quali non ha fatto il vaccino contro il Covid-19 dopo essere risultata positiva durante la sua partecipazione al programma di Milly Carlucci: “Per queste cose e per paura non avevo ancora fatto il vaccino. Ero perplessa, ma non ho mai detto che non l’avrei fatto”.

“Sono stata giudicata senza conoscere la situazione. Sui social mi hanno scritto di tutto”, ha proseguito. Poi ha concluso: “Lo farò, va assolutamente fatto, anche se non nascondo un po’ di preoccupazione. Sono stata totalmente fraintesa, non ho mai detto di essere contraria ai vaccini e non sono una no-vax”. Quando, però, le viene chiesto se vaccinerà anche suo figlio di 11 anni, Mietta risponde: “Questa è una domanda un po’ difficile. Non lo so, in questo momento non saprei cosa rispondere”.

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli