Migliaia di persone in piazza a Vienna contro obbligo vaccinale

·1 minuto per la lettura

AGI - Migliaia di persone sono scese in piazza a Vienna per dire no all'obbligo della vaccinazione anti-Covid e al lockdown, misure annunciate dal governo austriaco per lottare contro la pandemia.

La manifestazione è stata organizzata dal partito di estrema destra Fpo, il cui leader, Herbert Kickl, è però assente perché positivo al virus. La protesta si svolge a due passi dalla sede della Cancelleria.

Dietro uno striscione che recita "Noi siamo il popolo italiano", in piazza anche un gruppo di manifestanti italiani con le bandiere tricolore.

Su alcuni cartelli e striscioni si leggono slogan come "No alla divisione della società" e "No alla Corona-dittatura". I manifestanti sono sorvegliati dalle forze dell'ordine.

Venerdì il cancelliere conservatore, Alexander Schallenberg, ha annunciato un lockdown per l'insieme della popolazione a partire da lunedì 22 novembre. Il governo predisporrà una legge per introdurre l'obbligo della vaccinazione alla popolazione adulta dal primo febbraio 2022. E' il primo Paese europeo a prendere questa decisione. 
 

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli