In migliaia a Trieste per in memoria due agenti uccisi...-2

Mda

Milano, 5 ott. (askanews) - Un lunghissimo applauso ha accompagnato l'uscita dalla chiesa degli amici e dei parenti degli agenti uccisi, al termine della Messa celebrata in loro ricordo dal vescovo di Trieste Giampaolo Crepaldi. "Due ragazzi a cui è stata tolta la vita da una insensata follia omicida - ha detto - Il dolore che questa città conosce da sempre per averlo trovato tante volte nella sua storia è comparso di nuovo acuto e lancinante per la perdita di due giovani promettenti a cui stato rubato il futuro". "E così che la città - ha aggiunto - si ritrova dentro un quadro di orrore che pensava di aver lasciato alle sue spalle".

Davanti alla Questura, con il passare delle ore si è moltiplicato il via vai di famiglie e di tantissimi giovani, anche immigrati, che hanno portato mazzi di fiori, bigliettini e coccarde tricolore. La fiaccolata si è conclusa attorno alle 20.30, in un'atmosfera di silenzio e compostezza rotto soltanto da lunghi applausi commossi. Durante la manifestazione, nessuna polemica politica ostentata né segni di organizzazioni politiche o sindacali.