Migrante paraplegico abbandonato su scogli a Favignana, recuperato da elicottero

·1 minuto per la lettura
favignana migrante salvato
favignana migrante salvato

Un migrante in sedia a rotelle è stato abbandonato dallo scafista sugli scogli a riva dell’Isola di Favignana. Sull’imbarcazione erano presenti altri 23 nordafricani.

Favignana, migrante abbandonato sugli scogli

Un migrante paraplegico è stato abbandonato dagli scafisti in una zona scogliosa della costa di Favignana. A bordo dell’imbarcazione erano presenti altri 23 nordafricani che erano partiti in uno degli innumnerevoli viaggi nei quali sfidano la morte per raggiungere le terre italiane.

Quando i soccorsi hanno avvistato lo scafo e sono intevenuti per salvarli via mare, si sono resi conto che ciò non era possibile per il povero ragazzo in sedia a rotelle, e hanno dovuto attendere supporto aereo.

Favignana, migrante abbandonato: il salvataggio in elicottero

La difficoltà di intervenire da terra era dovuta alla conformazione della zona, particolarmente impervia, così la centrale del 118 ha chiesto l’intervento dell’elicottero. Dall’aeroporto di Trapani Birgi è decollato un HH 139A che, dopo aver imbarcato un tecnico di elisoccorso, ha raggiunto Favignana.

I soccorritori si sono calati col verricello, hanno sistemato il disabile su una barella e lo hanno issato a bordo per effettuare il trasferimento all’ospedale di Trapani. Sul posto per assistenza era presente anche personale medico del 118.

Favignana, migrante abbandonato: in arrivo un flusso migratorio immenso

Nel frattempo, riprende il flusso di migranti: già sbarchi con 52 tunisini si sono registrati nella mattinata di lunedì 18 ottobre a Lampedusa. Durante la notte dello stesso giorno si sono aggiunti altri 170 extracomunitari.

Ancora, un’imbarcazione, con 13 tunisini a bordo, è riuscita ad arrivare direttamente sulla terraferma, senza che nessuna delle motovedette riuscisse ad intercettarla. Attualmente, all’hotspot di contrada Imbriacola si contano ben 329 ospite, a fronte di una capienza massima di 250 posti.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli