Migrante ucciso in Libia, la protesta dell'Oim -2-

Mos

Roma, 20 set. (askanews) - Un migrante è stato, a quel punto, colpito allo stomaco. Ha immediatamente ricevuto cure mediche dal clinico dello IOM e quindi è stato trasferito nella vicina clinica, ma è morto due ore dopo.

"Questa è una tragedia annunciata", ha detto il portavoce dell'IOM Leonard Doyle. "L'uso di pallottole - ha aggiunto - contro civili disarmati e vulnerabili, uomini, donne e bambini, è inaccettabile in qualsiasi circostanza e pone allarmi sulla sicurezza dei migranti e dello staff umanitario. L'IOM chiede alle autorità libiche di effettuare un'inchiesta approfondita su questo incidente, di trovare i responsabili e di portarli alla giustizia". (Segue)