Migrante ucciso in Libia, la protesta dell'Oim -3-

Mos

Roma, 20 set. (askanews) - Circa 5mila migranti - donne, uomini e bambini - sono detenuti nei centri in condizioni inumane, secondo l'IOM. Oltre 3mila sono detenuti in zone di conflitto attivo e quindi vivono un rischio rafforzato. Come i 53 migranti, tra i quali sei minori, uccisi in un attacco aereo a Tajoura.