Migranti, in 43 sbarcano in Calabria: fermati 2 scafisti

Red/rus

Roma, 21 set. (askanews) - Due cittadini ucraini, di 26 e 27 anni sono stati fermati per associazione a delinquere finalizzata al favoreggiamento dell'immigrazione clandestina. Sono considerati i presunti scafisti di un veliero con 43 cittadini extracomunitari a bordo che ieri sera è arrivato in Calabria.

L'imbarcazione rintracciata in evidente difficoltà a causa del mare grosso e dell'impossibilità di accedere alla costa in quel tratto di mare è stata condotto al porto di Roccella Ionica.

L'attività investigativa è stata coordinata dalla Procura della Repubblica di Locri ed ha permesso di raccogliere elementi preziosi in ordine alla responsabilità degli stessi. Secondo le direttive della Prefettura di Reggio Calabria i 41 extracomunitari di origine curda, irachena e iraniana, sono stati trasferiti presso vari Comuni della Regione. Tra i cittadini iracheni ed iraniani sbarcati dall'imbarcazione a velache si presume provenisse dalla Turchia sono stati identificate 3 donne e 8 minori.