Migranti, al Gemelli ambulatorio dedicato alla loro salute -3-

Cro-Mpd

Roma, 3 ott. (askanews) - Oltre all'attività diretta e di primo livello con i destinatari, il progetto prevede alcune attività complementari, curate dall'Università Cattolica del Sacro Cuore, allo scopo di supportare e accompagnare l'intervento nel suo complesso. L'Università Cattolica, infatti, cura la formazione del personale medico sanitario coinvolto, attraverso un percorso specifico e continuativo sui temi delle migrazioni, della salute dei migranti e delle competenze interculturali. Inoltre realizza una ricerca che, attraverso la raccolta e l'analisi delle "storie di salute" dei migranti mira da un lato a ricostruire il fabbisogno dei destinatari (così da poter verificare e adattare l'attività medica in itinere) e dall'altro a raccogliere buone pratiche di intervento e definire linee guida.