Migranti, Alarm Phone: 90 persone in pericolo al largo della Libia

Sim
·1 minuto per la lettura

Roma, 13 nov. (askanews) - "Novanta persone rischiano di annegare!": questo l'allarme lanciato oggi da Alarm Phone, precisando di essere stata contattata questa mattina dai migranti "in pericolo in acque internazionali, al largo delle coste della Libia". "Abbiamo allertato le autorità, non lasciateli annegare!", è l'appello lanciato dall'ong. Ieri l'Organizzazione internazionale per le migrazioni (Oim) ha riferito di 74 migranti morti in un naufragio avvenuto al largo di Khums, in Libia, dopo che altre 19 persone erano morte negli ultimi due giorni. "Quest'anno almeno 900 persone sono annegate nel Mediterraneo nel tentativo di raggiungere le coste europee, alcune a causa di ritardi nei soccorsi", ha ricordato ieri l'Oim.