Migranti, almeno 7 morti in naufragio al largo di Lampedusa

·1 minuto per la lettura
Un Carabiniere offre una mascherina ad un migrante in procinto di salire su un traghetto in uscita da Lampedusa.

ROMA (Reuters) - Almeno sette migranti sono annegati e una decina sono ancora dispersi in seguito al rovesciamento di un'imbarcazione cinque miglia al largo di Lampedusa nelle prime ore di oggi.

Tra le vittime c'era anche una donna incinta, ha detto a Reuters il procuratore capo di Agrigento Luigi Patronaggio.

Le unità della guardia costiera erano pronte a iniziare le operazioni di salvataggio quando la barca, lunga circa 8 metri, si è rovesciata. Quarantasei persone sono state salvate e condotte a Lampedusa.

I magistrati di Agrigento, che stanno indagando sul disastro, credono che i migranti abbiano iniziato dalla Tunisia il loro pericoloso viaggio verso l'Europa.

"Quest'ultima tragedia nel Mediterraneo è straziante, mi chiedo cos'altro debba succedere per far capire all'Italia e all'Europa che non si può andare avanti così", ha detto Totò Martello, sindaco di Lampedusa.

Più di 250 migranti sono sbarcati sull'isola durante la notte su altre quattro navi, riferiscono i media locali, aggiungendo che gli arrivi stanno mettendo a durissima prova il centro di accoglienza.

Dopo alcuni anni di calo, gli arrivi in Italia hanno visto una crescita notevole nel 2021.

Quasi 19.800 migranti sono arrivati dall'inizio dell'anno, molti dei quali in fuga da conflitti e povertà in Africa e in Medio Oriente, contro poco più di 6.700 nello stesso periodo dello scorso anno, secondo i dati del ministero dell'Interno.

(In redazione Angelo Amante, Sabina Suzzi)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli