##Migranti, Amendola: in Ue condizionare fondi a solidarietà -4-

Mos

Roma, 25 set. (askanews) - Amendola ha poi sottolineato l'importanza di superare gli accordi di Dublino. "Centrale anche (...) la necessità di fare passi avanti concreti sul superamento dei criteri di Dublino, come chiesto dall'Europarlamento e dal Parlamento italiano. E attualmente la creazione di un sistema di ricollocazione, come abbiamo visto nel vertice di Malta scorso, danno il primo segnale, che ovviamente verrà discusso nel Consiglio giustizia-affari interni che si terrà a Lussemburgo i prossimi 7-8 ottobre con altri 24 paesi dell'Ue".

Si tratta però solo di un primo passo, "perché la riforma del sistema europeo significa nuovi strumenti nel quadro finanziario e nell'agenda strategfica, ma anche una riforma del sistema europeo di asilo e in particolare del regolamento di Dublino. Molti stati membri sostengono un legame diretto tra approvazione della riforma del sistema di asilo, che prevede chiare garanzie contro i movimenti secondari, e futuro dell'area Schengen, il cui normale funzionamento è sospeso dal 2015 da parte di sei stati".