Migranti, Amnesty al nuovo governo: stop al "clima d'odio" -2-

Fth

Roma, 10 set. (askanews) - "Se quelle politiche hanno conosciuto una battuta d'arresto, gran parte del merito va certamente a tutte le persone che, in mare come in terra, nei piccoli centri come nelle grandi città, si sono messe concretamente di traverso, protestando pacificamente, sfidando provvedimenti illegali e proponendo narrazioni opposte al clima d'odio", ha aggiunto Rufini.

"L'azione della società civile è stata di gran lunga la più impattante e significativa per contrastare le politiche di odio e discriminatorie, messe in atto da diverse forze politiche negli ultimi anni. Se il nuovo governo accoglierà le nostre richieste, potremo dire di essere di fronte a un forte cambiamento di rotta. È ciò di cui c'è disperatamente bisogno", ha concluso Rufini.