Migranti: Atto accusa Tribunale ministri, 'Conte chiese a Salvini sbarco Open Arms'/ Adnkronos (2)

Migranti: Atto accusa Tribunale ministri, 'Conte chiese a Salvini sbarco Open Arms'/ Adnkronos (2)

(Adnkronos) – Insomma, un no, quello di Salvini allo sbarco di migranti, che adesso rischia di finire davanti a un Tribunale, se il Senato dovesse accogliere la richiesta del Tribunale di Palermo. In quei giorni caldi, non solo meteorologicamente parlando, fu il Procuratore capo di Agrigento Luigi Patronaggio a ordinare lo sbarco e a sequestrate la nave. Che poi fu dissequestrata. E fu sempre la Procura di Agrigento a iscrivere Salvini nel registro degli indagati e a inviare gli atti, come prevede la legge, alla Procura di Palermo che le ha girate al competente Tribunale dei ministri del capoluogo siciliano. Composto da tre giudici donne, diverse dai giudici del caso Diciotti, quando gli atti vennero inviati a Catania per competenza territoriale.

Il tribunale dei ministri è particolarmente duro con l'ex ministro Salvini, che oggi ha ribadito: "Metterò il vestito buono per il processo, così mia madre sarà contenta". Avrebbe provocato "consapevolmente l'illegittima privazione della libertà personale dei migranti, costringendoli a rimanere a bordo della nave per un tempo giuridicamente apprezzabile, precisamente, dalla notte tra il 14 ed il 15 agosto 2019 sino al 18 agosto 2019". "Fatto aggravato per essere stato commesso da un pubblico ufficiale, con abuso dei poteri inerenti alle sue funzioni, nonché per essere stato commesso anche in danno di soggetti minori di età", dicono le giudici.