Migranti, Baccini: "Microcredito autostrada che apre Italia a immigrazione"

webinfo@adnkronos.com

Al via a Roma, presso la Sala Koch di Palazzo Madama, il convegno ‘Promuovere e integrare’ organizzato dall’Ente nazionale per il microcredito, promotore del progetto Fasi (Formazione, Auto-imprenditoria e Start-up per Immigrati regolari), che sarà presentato oggi, sviluppato dall’Ente sotto l’autorità di gestione del Ministero dell’Interno e del Dipartimento della Pubblica Sicurezza e a valere sui fondi PON (Programma operativo nazionale) Legalità 2014-2020 e la ricerca Migrazioni e appartenenza religiosa curata dall’università Cattolica del Sacro Cuore. Tra gli interventi in programma, quelli del card. Gualtiero Bassetti, presidente della Conferenza Episcopale Italiana; del ministro dell'Interno Luciana Lamorgese; di Mario Baccini, Presidente dell’Ente Nazionale per il Microcredito e del Rettore dell’Università Cattolica del Sacro Cuore, Franco Anelli.  

"Il progetto a Fasi è un'autostrada che apre l’Italia verso il mondo dell’immigrazione, soprattutto quella regolare di coloro che vivono nel nostro paese e hanno tutti i requisiti per esserne parte integrante", ha detto a margine prima dell’inizio del convegno Mario Baccini ed ha aggiunto: "Questa regolarità non è sufficiente, dobbiamo passare all’integrazione tramite la formazione. L’ente nazionale del microcredito si occuperà di profilare oltre 30mila immigrati che vivono in Italia in maniera regolare e selezionare fra questi un campione di persone che possono poi accedere non solo ai progetti di formazione ma anche ai finanziamenti".