Migranti: Bellanova, 'determinati contro odio, ribadire pace e solidarietà'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 21 mag (Adnkronos) – "È bastata una foto, l'abbraccio quasi materno fra Luna, giovane volontaria della Croce Rossa, a uno dei tanti ragazzi che in questi giorni dal Marocco cercano disperatamente di raggiungere la Spagna, rischiando a volte la loro stessa vita. Un'immagine bella, carica di amore, solidarietà e pietà umana". Lo scrive su Facebook Teresa Bellanova.

"Ma è stato proprio a causa di quella foto che Luna è stata travolta da una valanga di odio e insulti sessisti, al punto da dover chiudere i suoi canali social -prosegue la vice ministra, di Iv-. Mi chiedo come possa un gesto così semplice come un abbraccio generare tanta violenza. Quali perversi meccanismi possano spingere gli individui a odiare così tanto, a fare del risentimento verso l'altro quasi una ragione di vita".

"Non trovo risposte. Ma so che di fronte al moltiplicarsi di questi episodi deve essere sempre più determinato il nostro impegno contro ogni forma di odio, per ribadire ancora una volta quei valori di pace, libertà e solidarietà alla base delle nostre democrazie", conclude.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli