Migranti, Brescia (M5s): su Bija fatto grave e molto pericoloso

Pol/Bac

Roma, 9 ott. (askanews) - "La presenza del criminale Bija a un incontro con autorità italiane nel 2017 è un fatto grave e molto pericoloso. Bija figurava nell'elenco dei rappresentanti forniti dall'OIM come funzionario della guarda costiera libica. Lo Stato italiano non può accettare di interloquire con criminali e trafficanti. Serve un lavoro preliminare di approfondimento sugli interlocutori in Libia da parte dei nostri servizi segreti". Lo afferma Giuseppe Brescia, presidente della commissione Affari Costituzionali della Camera e deputato del Movimento 5 Stelle, commentando la risposta del Viminale a una interrogazione in commissione a sua prima firma sul caso sollevato da Avvenire.