Migranti, Brescia (M5s): Ue e Dublino cambiano se Italia coi grandi

Pol/Bac

Roma, 23 set. (askanews) - "Finalmente gli italiani vedono un ministro dell'Interno seduto al tavolo insieme agli altri grandi Stati europei a rappresentare l'Italia. Era ora. Solo così l'Europa può cambiare. I risultati già si vedono, con novità significative e tutt'altro che scontate, come per esempio la rotazione dei porti. Da Malta arriva una prima svolta per cambiare veramente il trattato di Dublino, un mantra perenne in questi ultimi anni mai realizzato. Complimenti al Ministro Lamorgese per il lavoro tanto silenzioso quanto efficace. Su un tema complesso come l'immigrazione ne abbiamo davvero bisogno". Lo afferma Giuseppe Brescia, presidente della commissione Affari Costituzionali della Camera e deputato del Movimento 5 Stelle.

"L'accordo di oggi dimostra che in Europa nodi e problemi si possono affrontare e risolvere e non solo alimentare ad arte per creare nemici. Un leader dell'opposizione serio, da italiano vero, oggi dovrebbe solo convincere i suoi alleati polacchi e ungheresi ad accettare la ridistribuzione. Se non lo fa vuol dire che non conta nulla", aggiunge Brescia.