Migranti, Calderoli: Conte e Di Maio si fanno calpestare da Macron

Pol-Afe

Roma, 2 nov. (askanews) - "La Francia annuncia trionfalmente di aver rispedito in Italia 31 clandestini pakistani, tra cui dei minorenni, intercettati vicino a Nizza, in territorio francese, appena dopo il confine italiano? Cosa? Ci rispediscono sul nostro territorio dei clandestini in virtù del fatto che hanno sospeso unilateralmente gli accordi Schengen ripristinando le frontiere a Ventimiglia? E questa è l'Europa a cui siamo inchinati? E questa è la Francia che andiamo ad ossequiare con il cappello in mano? Veniamo trattati da repubblica delle banane, ci trattano come fossimo un centro di raccolta di clandestini a cielo aperto, siamo diventati la loro Calais. Il tutto nell'imbarazzante silenzio del premier Conte e del ministro degli Esteri, Di Maio, che così, stando zitti senza protestare, danno ragione a chi li tratta da zerbini da calpestare...". Lo dichiara Roberto Calderoli, vice presidente del Senato.