Migranti: Calenda, 'uno spettacolo triste, retorica da sinistra e da destra non risolve il problema'

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 11 nov (Adnkronos) – "Affrontare così il problema dei flussi migratori ci rende prigionieri di uno spettacolo davvero triste di cui dobbiamo liberarci il prima possibile". Lo scrive Carlo Calenda nella sua ultima newsletter sottolineando, tra l'altro: "Se è vero che la Francia sta sbagliando ad aumentare la tensione con l’Italia prendendo a pretesto la vicenda della Ocean Viking, è anche vero d’altra parte che Giorgia Meloni deve capire che non si può fare politica estera con scatti, ultimatum e forzature".

Per il leader di Azione, "sia la retorica di sinistra sui porti aperti, sia quella di destra che criminalizza ogni arrivo sono figlie di un atteggiamento strumentale che in realtà non vuole affrontare il problema. La chiusura delle rotte di immigrazione illegale, nel pieno rispetto del diritto internazionale e dei principi umanitari, è fondamentale per governare il fenomeno in modo serio", scrive ancora.

"Bisogna iniziare a ragionare seriamente su un piano nazionale per l'immigrazione, lavorando con i Paesi di transito e provenienza", sottolinea tra l'altro Calenda.