Migranti, card. Bassetti: serve una legge sullo "ius culturae" -2-

Ska

Roma, 27 set. (askanews) - "La scuola può fare tanto, la famiglia può fare tanto, la Chiesa può fare tanto" nel rapporto con gli immigrati, "perché accogliere è un dovre fondamentale ma se noi non si integra, se non si forma e se non si porta uno anche alla cittadinanza, non basta essere nati materialmente in un suolo: io - ha sottolineato il cardinale Bassetti - più che di ius soli parlo di ius culturae perché la cittadinanza va costruita, è frutto di integrazione, di accompagnamento".

Lei auspica dunque una legge sullo ius culturae? "Per me sì", ha risposto Bassetti ai giornalisti, "prima aiutando a integrare perché altrimenti sarebbe comune un contenitore vuoto. C'è tutta una formazione da fare, un cammino".