Migranti: Carfagna, 'contro Lamorgese campagna delegittimazione pretestuosa'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 27 ago. (Adnkronos) – "La valutazione dell'efficacia dell'azione di un ministro sulla prima linea di uno dei più cronici e irrisolti problemi italiani non può essere fatta con la contabilità degli sbarchi: sta improntando un'azione di lungo periodo, l'unica che può fronteggiare un fenomeno di portata epocale, è ovvio che i frutti non siano immediati. Difendo l'operato della collega Lamorgese, vittima di una campagna di delegittimazione pretestuosa che segue un pessimo copione italiano: la ricerca ossessiva di un nemico a tutti i costi. Questa pratica magari è tollerabile in tempi normali, ma in tempi eccezionali come questi è davvero fuori luogo". Lo dice Mara Carfagna, ministra per il Sud, in un'intervista a 'Il Giornale'.

"Non c'è alcuna simmetria", aggiunge con la vicenda che ha portato alle dimissioni del sottosegretario Claudio Durigon. "Il giudizio sulle parole inopportune di un sottosegretario -spiega- è altra cosa: quelle frasi sono state pronunciate, hanno creato imbarazzo anche nella Lega e lo stesso Durigon ha dovuto ammettere l'errore e trarne le conseguenze".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli