Migranti: Casarini, 'la macchina del fango contro me, nostra unica colpa è salvare vite' (2)

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

(Adnkronos) – "Questa cosa ha come obiettivo Mediterranea attraverso me – aggiunge – in realtà io sono solo uno e Mediterranea è fatta da tanta gente. Magari si facesse subito il processo. Già il favoreggiamento dell'immigrazione clandestina è assurdo, ma soccorrere 47 persone in mare aperto è favorire l'immigrazione clandestina?".

Mediterranea ha pubblicato il video di Casarini scrivendo: "In questi giorni giornali e televisioni controllate dalla destra hanno scatenato la loro macchina del fango contro Mediterranea Saving Humans. Nel mirino delle falsità e delle mistificazioni è in particolare Luca Casarini, uno dei promotori del nostro progetto, uno di noi. Insieme ad altri di noi, è sotto inchiesta per la gravissima ipotesi di reato di "favoreggiamento pluriaggravato dell'immigrazione clandestina" e rischia fino a 30 anni di carcere. Ma l'operazione stampa riguarda contenuti di intercettazioni telefoniche, estrapolate dal contesto e distorte, che solo magistrati e inquirenti potrebbero aver messo a disposizione di un giornalista dal torbido e inquietante passato in gruppi neofascisti. È un uso illegale di atti istruttori giudiziari e ci difenderemo in ogni sede contro queste odiose manovre".

"La nostra unica colpa è quella di aver salvato vite umane. Il loro unico vero obiettivo è intimidire e cercare di bloccare le attività di soccorso civile in mare e continuare a difendere le violazioni dei diritti umani commesse in Libia e nel Mediterraneo centrale dalle Autorità italiane ed europee. È una guerra sporca contro l'umanità, non glielo permetteremo".