Migranti, Casellati: nessuno deve essere lasciato morire

Luc

Roma, 24 lug. (askanews) - "Se dobbiamo essere chiari nel dire che nessuno può e deve essere lasciato morire nel Mediterraneo - un mare che negli ultimi anni ha visto troppe tragedie, troppo sangue - è altrettanto doveroso riconoscere che l'Italia non può da sola farsi carico delle successive fasi di assistenza e accoglienza. Su questo tema, che impatta direttamente le coscienze di ogni cittadino europeo e di tutti i governi coinvolti, c'è bisogno di più Europa, più solidarietà, più interventi strutturali di medio-lungo periodo. È questo il terreno sul quale si valuterà l'efficacia delle azioni dell'Unione europea, prima ancora che sui bilanci e sul rispetto delle regole interne". Lo ha detto la presidente del Senato, Elisabetta Casellati, a Palazzo Giustiniani incontrando i giornalisti per la tradizionale cerimonia di consegna del Ventaglio da parte dell'Associazione Stampa Parlamentare.