Migranti, Conte: da Ue no a segnali sbilanciati su singole rotte

Vep

Roma, 16 ott. (askanews) - Serve un "approccio equilibrato" al tema della gestione dei migranti e dal Consiglio europeo dei prossimi giorni non devono uscire "segnali sbilanciati su singole rotte migratorie" perchè in questo caso "crescerebbero le divisioni tra gli Stati membri". Lo ha detto il presidente del Consiglio dei ministri Giuseppe Conte nell'informativa al Senato in vista del Consiglio europeo dei prossimi giorni.

"La discussione sarà l'occasione per sottolineare che il meccanismo approvato a Malta il 23 settembre rappresenta una tappa significativa e non risolutiva" nel percorso di redistribuzione e rimpatri. Sui rimpatri, ha concluso Conte, "il governo italiano è intensamente impegnato, dobbiamo continuare a lavorare perchè l'Ue intraprenda una decisa azione sui rimpatri".