Migranti, Conte: intervenire nei Paesi d'origine, ma non è facile

Pol/Vlm

Roma, 10 ott. (askanews) - "All'ultima assemblea generale a NY ho avuto un bilaterale con Guterres e pochi giorni prima avevo incontrato inviato speciale Onu in Libia. Con entrambi ho richiamato attenzione sulla necessità di intervenire per assicurare le migliori condizioni per le persone che sono in transito e sicuramente non è questa la soluzione, bisognerebbe impedire questi transiti". Lo Ha detto il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, in collegamenteo telefonico in diretta con la trasmissione di La7 'Piazzapulita'.

"Ma per risolvere questo problema occorre intervenire nei Paesi d'origine, andare a risolvere i problemi sin dall'origine. Io sarò a Cernobbio sabato mattina perché c'è un progetto in Africa che è un progetto pilota, un nuovo modello di cooperazione che in prospettiva offrirà un lavoro a molti giovani africani e consentirà loro di rimanere nelle loro terre, lavorando e avendo una gratificazione con l'attività economica, rinunciando a questi viaggi della morte. Ma certo non è una soluzione facile", ha concluso.