Migranti, Conte: a lavoro con Ue per meccanismo redistribuzione

Gal

Roma, 14 set. (askanews) - "Il fenomeno dei flussi migratori si può arginare solo se riusciamo a uscire dalla logica emergenziale e se tra tutte le Istituzioni comunitarie si afferma definitivamente il principio che chi sbarca in Italia sbarca in Europa. Non si può certo ridurre tutto agli slogan "porti chiusi" o "porti aperti"". Lo ha detto il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, in un'intervista alla Gazzetta del Mezzogiorno.

"Da Presidente del Consiglio ho sempre portato avanti questa linea, in maniera lineare e coerente. Proprio partendo da queste premesse ci siamo confrontati con la presidente von der Leyen, condividendo la necessità, insieme ad altri partner europei, di intervenire per il superamento del regolamento di Dublino - ha spiegato il premier -. Siamo al lavoro per raggiungere un'intesa su un meccanismo automatico di sbarchi e redistribuzione. Anche sul fronte dei rimpatri serve una assunzione di responsabilità da parte dell'Ue. Sono molto fiducioso che questa legislatura europea possa essere una legislatura di svolta".