Migranti, Darmanin: la Francia aiuterà l'Italia su ricollocamenti

Rbr
·1 minuto per la lettura

Roma, 2 ago. (askanews) - "La Francia è pronta a fare la sua parte per aiutare l'Italia". In una intervista a Repubblica il nuovo ministro francese degli Interni, Gerald Darmanin, dopo l'incontro con la ministra Lamorgese sul tema degli sbarchi sottolinea come "la Francia per avendo un'attitudine di fermezza di fronte all'immigrazione illegale prenderà la giusta parte nel ricollocamento dei migranti, come ha fatto finora". "La solidarietà europea sull'immigrazione non è più un'opzione ma una necessità e una priorità. I problemi dell'Italia sono i problemi dell'Europa intera. Dobbiamo applicare massima fermezza per porre fine all'immigrazione illegale verso l'Ue e unire i nostri sforzi per organizzare i rimpatri di chi è in situazione irregolare. Al tempo stesso - sottolinea il minsitro francese - dobbiamo essere in misura di offrire garanzie sul diritto d'asilo e in questo contesto l'Italia non può essere lasciata sola". Quanto poi al tema di bloccare gli aiuti verso i paesi che non fermano i migranti proposto dal ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, Darmanin ha aggiunto: "so che esiste la tentazione per alcuni di sottoporre l'erogazione dei fondi all'accettazione dei rimpatri. La nostra politica di aiuti è scollegata dalle discussioni sui flussi migratori ma questi aiuti devono permettere di sviluppare economicamente i Paesi affinché diano un futuro alla loro popolazione".