Migranti: deputato tunisino, 'prima di minacciare blocco fondi Di Maio rispetti accordi'/Adnkronos (2)

·1 minuto per la lettura
Migranti: deputato tunisino, 'prima di minacciare blocco fondi Di Maio rispetti accordi'/Adnkronos (2)
Migranti: deputato tunisino, 'prima di minacciare blocco fondi Di Maio rispetti accordi'/Adnkronos (2)

(Adnkronos) – "La collaborazione e la cooperazione tra due paesi è come il matrimonio – dice ancora Sami Ben Abdelaali -nella buona e nella cattiva sorte. Quando ci sono disagi in un paese bisogna intervenire con il dialogo e non minacciando di bloccare i fondi. Non è questa la condizione ottimale per i nostri rapporti".

"Io sono davvero dispiaciuto per le parole espresse dal ministro Di Maio che non traducono i rapporti storici di cooperazione tra l'Italia e la Tunisia- dice ancora il politico sposato con una donna italiana- L'Italia ovviamente prima di pretendere che la Tunisia mantenga suoi impegni e i suoi accordi dovrebbe anche mantenere gli impegni presi nel 2011 nell'accordo tra governo italiano e governo tunisino. Perché dal 2017 l'Italia ha bloccato gli aiuti previsti nell'accordo, per l'acquisto di strumenti e tecnologici e per controllare le coste tunisine". "Addirittura ci sono oltre 30 milioni che dovrebbe pagare l'Italia nella tranche 2020-2022 e solo dal 2017 risultano 3 milioni di euro non pagati".