Migranti, Di Maio: Europa non accetta ricatti, serve reazione

Dmo

Roma, 3 mar. (askanews) - "Nei prossimi giorni avremo un Consiglio Affari Esteri straordinario dei ministri Ue, è chiaro che l'Europa non può accettare ricatti e secondo me il nostro obiettivo principale deve essere quello di andare all'origine dei fenomeni migratori ed evitare che si scatenino conflitti". Così il ministro degli Esteri Luigi Di Maio parlando della crisi migratoria al confine tra Grecia e Turchia.

"E' chiaro che quando si alimentano conflitti o quando si ignorano gli atteggiamenti di alcuni Paesi che alimentano conflitti poi ci sono i flussi migratori. Aspettiamo il Consiglio dei ministri degli Esteri Ue, perché noi crediamo che serva una reazione europea a quello che sta avvenendo al confine tra la Turchia e Grecia senza ovviamente sottostare a ricatti".