Migranti, Draghi: Libia tuteli diritti umani, Ue agisca

·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 31 mag. (askanews) - La Libia deve garantire il rispetto dei diritti dei rifugiati, e l'Unione Europea deve mettere in campo un'azione "rapida e concreta". Lo ha detto il presidente del Consiglio, Mario Draghi, nelle dichiarazioni alla stampa al termine del colloquio a Palazzo Chigi con il primo ministro libico Dabaiba.

"I temi migratori e umanitari rappresentano una priorità per l'Italia ma anche per la Libia. Abbiamo esaminato il controllo delle frontiere della Libia anche meridionali, il contrasto al trafico di esseri umani, l'assistenza ai rifugiati, i corridoi umanitari e lo sviluppo delle comunità rurali. L'Italia intende continuare a finanziare i rimpatri volontari assistiti e le evacuazioni umanitarie dalla Libia. Ritengo sia un dovere morale ma credo che sia anche nell'interesse della Libia - ha affermato Draghi - assicurare il pieno rispetto dei diritti dei rifugiati e dei migranti. L'Italia continuerà a fare la sua parte in termini di risorse e capacità formative, ma serve un'azione da parte dell'Unione Europea rapida e concreta".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli