Migranti, è crisi con la Francia: "Tutta Europa sospenda accordi con l’Italia"

Migranti, è crisi con la Francia:
Migranti, è crisi con la Francia: "Tutta Europa sospenda accordi con l’Italia" (Photo by Vincenzo Circosta/Anadolu Agency via Getty Images)

E' scontro aperto tra Francia e Italia sulla questione migranti. Parigi ha infatti annunciato la sospensione dell'accoglienza prevista di 3.500 rifugiati attualmente in Italia e, per voce del ministro dell'Interno Darmanin, ha invitato "tutti gli altri partecipanti" al meccanismo di ricollocamento europeo dei migranti, in particolare la Germania, a sospendere l'accoglienza dei profughi attualmente in Italia.

LEGGI ANCHE: Governo Meloni: tutte le news in tempo reale

VIDEO - La Ocean Viking sbarca a Tolone, la Francia chiude le ricollocazioni con l'Italia

"La Francia deplora molto profondamente che l'Italia abbia fatto la scelta di non considerarsi come uno Stato europeo responsabile", ha detto il ministro transalpino, attaccando l'Italia per la scelta "incomprensibile" di rifiutare lo sbarco dei 234 naufraghi a bordo della nave. Naufraghi che sbarcheranno venerdì a Tolone.

LEGGI ANCHE: Ocean Viking, Francia: "Italia apra i porti, accoglieremo parte dei migranti"

Tra le misure di ritorsione per la mancata accoglienza dell'Ocean Viking, la Francia assumerà delle misure di "rafforzamento dei controlli alle frontiere" con l'Italia, aggiunge Darmanin, e "trarrà tutte le conseguenze" dell'atteggiamento italiano anche sugli altri aspetti della "relazione bilaterale tra i due Paesi".

VIDEO - Italia "inaccettabile", la Francia accoglie la Ocean Viking

Immediate la risposta del governo italiano per voce del ministro dell'Interno Matteo Piantedosi: "La reazione che la Francia sta avendo di fronte alla richiesta di dare accoglienza a 234 migranti - quando l'Italia ne ha accolti 90 mila solo quest'anno - è totalmente incomprensibile di fronte ai continui richiami alla solidarietà dovuta a queste persone. Ma dimostra anche quanto la postura delle altre nazioni di fronte all'immigrazione illegale sia ferma e determinata". "Quello che non capiamo - continua il ministro - è in ragione di cosa l'Italia dovrebbe accettare di buon grado qualcosa che gli altri non sono disposti ad accettare".

Parla di "reazione spropositata" della Francia anche il ministro degli Esteri, Antonio Tajani: "In Italia abbiamo avuto 90 mila arrivi di migranti e avevamo un accordo per la redistribuzione di 8 mila: ad oggi ne sono stati redistribuiti 117" e dunque "non è stato fatto molto da parte degli altri Paesi".

"Continuiamo a lavorare e difendere le ragioni dell'Italia: non è scritto da nessuna parte che debbano venire tutti da noi. Noi siamo pronti ad accogliere, ma non è che dobbiamo comunque aprire le frontiere. Affrontiamo la questione con grande serenità ma dobbiamo difendere gli interessi dell'Italia", aggiunge Tajani a margine della visita di Stato del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, nei Paesi Bassi.

Ocean Viking: "Sollievo per il porto, ma resta l'amarezza"

Intanto dalla Ocean Viking fanno sapere di essere "estremamente sollevati che alla nostra nave sia stato assegnato un porto sicuro in Francia, il che pone fine a una situazione critica. Ma questa soluzione ha un sapore amaro: le 230 donne, bambini e uomini a bordo dell'Ocean Viking hanno attraversato un terribile calvario e sono esauste, così come le nostre squadre". Lo afferma Xavier Lauth, direttore delle operazioni di Sos Mediterranee. "Lo sbarco a quasi tre settimane dal loro salvataggio, così lontano dall'area operativa nel Mediterraneo centrale - aggiunge - è il risultato di un drammatico fallimento di tutti gli Stati europei, che hanno violato il diritto marittimo in maniera senza precedenti".

LEGGI ANCHE: Papa Francesco, appello sui migranti: "Salvare vite, ma Ue non lasci sola l'Italia"

Le Pen: "Dalla Francia drammatico segnale di lassismo"

"Accettando per la prima volta che una nave sbarchi dei migranti in un porto francese, Emmanuel Macron lancia un drammatico segnale di lassismo". Lo ha scritto su Twitter la capogruppo del Rassemblement National al'Assemblea nazionale di Parigi, Marine Le Pen, commentando la decisione del govero francese di accogliere la nave Ocean Viking nel porto di Tolone. "Con questa decisione (Macron, ndr), non potrà più far credere a nessuno che intende porre fine all'immigrazione massiccia ed anarchica"

LEGGI ANCHE: Bruxelles sui migranti in mare: "Salvare vite è un obbligo legale e morale"

VIDEO - Lampedusa, un'altra tragedia del mare: morta una giovane donna. "Ocean Viking" verso la Francia