Migranti, Fedriga: intensificare attività prevenzione e controllo

Red/Gtu

Roma, 21 ott. (askanews) - "Il successo maturato da un'azione congiunta delle Polizie di Italia, Slovenia, Croazia e Bosnia, che ha portato allo smantellamento di una rete di trafficanti di esseri umani in direzione del nostro Paese, conferma l'efficacia della collaborazione transnazionale nell'attività di contrasto all'immigrazione clandestina e, di conseguenza, richiama a maggior ragione la necessità di intensificare i controlli, dotando le Forze dell'Ordine di uomini e mezzi adeguati, e di rinnovare ogni tipo di accordo volto a bloccare un potenziale pericolo di invasione che, per i confini del Friuli Venezia Giulia, potrebbe profilarsi quando intervenire rischierebbe di essere troppo tardi", lo ha sottolineato il governatore del Friuli Venezia Giulia, Massimiliano Fedriga.

Ringraziando la Procura della Repubblica di Trieste, la direzione distrettale Antimafia del capoluogo giuliano e tutti gli investigatori protagonisti dell'operazione resa nota nel corso di una conferenza a Capodistria (Slovenia), il governatore del Friuli Venezia Giulia, pone l'accento sulle istanze che la Regione ha più volte avanzato all'attuale governo "affinché si possa bloccare un flusso che, nel corso degli ultimi mesi, è clamorosamente aumentato al punto da lasciare temere il riproporsi delle condizioni di emergenza già verificatesi due anni fa, quando gli ingressi erano nell'ordine di centinaia al mese".(Segue)