Migranti, Franceschini: chi è su barche non lo lasciamo in mare

Afe

Roma, 7 ott. (askanews) - Sugli arrivi di migranti in Italia via mare "si valuta caso per caso, ma se c'è una barca di Ong o un barcone non li lasci in mare. Salvini li lasciava lì 15 giorni e poi sono entrati tutti, ora si evita di fare una cosa disumana". Lo ha detto il ministro per i Beni culturali Dario Franceschini, nella registrazione della puntata di 'Otto e mezzo' in onda stasera su La7.