Migranti, Fratoianni: basta sciacalli e ipocriti, Salvini taccia

Pol/Vep

Roma, 7 ott. (askanews) - "Di fronte alla tragedia di stanotte non c'è più spazio per gli sciacalli e gli ipocriti. Salvini per primo la smetta di parlare di questa strage, anche perchè le parole nella sua bocca non sono dignitose e non sono sincere, dopo tutti i disastri morali e legislativo di cui è direttamente responsabile". Lo afferma Nicola Fratoinni di Sinistra Italiana-Leu.

"Ma anche chi in queste ore si addolora - prosegue il parlamentare di Leu - e non ha fatto niente finora, la smetta una buona volta, e agisca. Ci sono navi delle Ong che si stanno arrugginendo nei porti della Sicilia, mentre le persone muoiono in mare: gli attuali ministri tolgano tutti gli insensati blocchi che ci sono e permettano di salvare altre vite". "Solo così - conclude Fratoianni - si possono rispettare i troppi morti che giacciono nel Mediterraneo e si può dare un senso alle parole coerenza ed umanità".