Migranti, Fratoianni: dovere morale stracciare accordi con milizie libiche

Pol/Gal

Roma, 26 ott. (askanews) - "L'intervista tv della giornalista de l'Espresso Mannocchi a Bija trafficante libico di esseri umani, che abbiamo visto ieri sera a Propaganda Live conferma con ancora più nettezza quanto avevamo capito dall'inchiesta di Nello Scavo su Avvenire: c'è un sistema di interessi nelle milizie libiche nella gestione disumana ed illegale dei lager per i migranti e la cattura successiva in mare degli stessi migranti." Lo afferma Nicola Fratoianni di Sinistra Italiana-Leu.

"E la cosa ancora più grave - prosegue il parlamentare di Leu - è che queste milizie e questi personaggi inquietanti hanno avuto e hanno rapporti ufficiali con apparati del nostro Stato."

"Vogliamo perciò che sia fatta chiarezza fino in fondo. E questo governo dovrà agire su questo fronte, con trasparenza e senza ambiguità. Infine questa vicenda rafforza la necessità e il dovere morale - conclude Fratoianni - che gli accordi con la Libia non siano rinnovati dall'Italia"