Migranti in fuga da Cara, Di Maio: problema di salute pubblica

Coa

Roma, 28 lug. (askanews) - "Abbiamo un problema di salute pubblica se chi arriva deve stare in quarantena in un Cara e poi scappa. Non è un problema di nazionalità". Lo ha spiegato oggi il ministro degli Esteri Luigi Di Maio alla presentazione della XXXIV edizione del Rapporto sul commercio estero, L'Italia nell'economia internazionale, realizzato dall'agenzia Ice. Di Maio ha ricordato che la ministra dell'Interno Lamorgese è stata ieri a Tunisi e "sta facendo un grande lavoro per cercare di rallentare e fermare le partenze" da quel paese, pari a circa 5.200 sui circa 11.000 migranti arrivati di recente in Italia.

Il nostro obiettivo è quello di creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano interagire tra loro sulla base di interessi e passioni comuni. Per migliorare l’esperienza della nostra community abbiamo sospeso temporaneamente i commenti agli articoli.