Migranti: Gasparri, 'basta sbarchi, istituzioni reagiscano'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 7 nov. (Adnkronos) – “Anche il Presidente della Repubblica Mattarella e il ministro dell'interno Lamorgese nelle ultime ore hanno fatto capire che l'Italia non può essere l'approdo di ogni disperazione. Ed allora le istituzioni italiane unite reagiscano". Lo dichiara il senatore Maurizio Gasparri, componente del Comitato di Presidenza di Forza Italia.

"Dobbiamo dire basta a questi sbarchi continui di clandestini, basta alla prepotenza di sedicenti Ong che con la loro azione alimentano il traffico degli scafisti e creano danni all'Italia. Queste organizzazioni stanno aiutando, come nel passato, coloro che in cambio di soldi organizzano una tratta di persone. Se ha ragione Mattarella a dire che anche in Africa e altrove si devono assumere iniziative, se la Lamorgese ha detto che l’Europa non fa nulla, si riuniscano subito i partiti di maggioranza e i ministri interessati per lanciare un monito alle istituzioni europee. O si condivide l'azione di contrasto e di contenimento dell'emergenza immigrazione oppure l’Europa non può venirci a vessare per un tassista o per un bagnino. O europei sempre o europei mai. Noi vogliamo essere europei sempre, soprattutto quando c'è da tutelare la legalità in Italia. Basta sbarchi. Europa sveglia. Mattarella e Lamorgese passino dalle parole ai fatti”, conclude Gasparri.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli