Migranti, Gasparri: c'è bisogno di governo di centrodestra

Pol-Afe

Roma, 19 ago. (askanews) - "Pd e grillini, se faranno l'accordo per fare il governo dei perdenti, invece di scomodare Conte o Prodi, possono rivolgersi direttamente a Richard Gere. L'attore americano, con una presuntuosa intervista, ci manda a dire cosa dobbiamo fare in Italia e cosa devono fare gli americani. Per fortuna gli americani hanno scelto Trump e non lui. Un presidente che contrasta l'immigrazione illegale e ha rilanciato l'economia americana. Purtroppo da noi, invece, i governi fanno il contrario e non tutelano gli interessi della propria popolazione. Ecco perché siamo favorevoli all'archiviazione rapida del governo Conte e non lo siamo certo a una virata di centottanta gradi in materia di immigrazione. Perché Richard Gere e Open Arms sono presenze provocatorie. La Ong spagnola sta dicendo menzogne. Hanno spacciato dei maggiorenni per minorenni, dei sani per malati, dicono che per arrivare in Andalusia ci vogliono sette giorni quando ne bastano due. Sono dei provocatori bugiardi che devono essere cacciati dalla acque italiane e, invece che scortarli con le navi militari come ha fatto fare la Trenta, bisognava portarli a largo. Basta Ong, basta Open Arms, basta Richard Gere. E guai a governi di sinistra pro immigrazione che combatteremmo punto per punto. L'Italia ha bisogno di una svolta. Ma nel segno del centrodestra. Ricordiamoci dei nostri programmi. La chiarezza vale molto di più di confusi tatticismi che la gente non capisce oggi come non ha capito nel passato. E di fatti poi si è visto quali siano stati i risultati". Lo dichiara il senatore Maurizio Gasparri di Forza Italia.